AMBIENTE E GOVERNO DEL TERRITORIO

Manifesto per l'ambiente

Il nostro territorio è interessato da forti pressioni di tipo ambientale. I nostri obiettivi primari sono:

  • Avviare una conoscenza approfondita del territorio con lo scopo di fare un censimento dello stato di salute del nostro ambiente.
  • la difesa idraulica del territorio e il migliore utilizzo delle risorse irrigue, la regimazione e la tutela quantitativa e qualitativa delle acque dei torrenti che attraversano Agliana e delle falde idriche nel sottosuolo;
  •  la salvaguardia dell’attitudine alla produzione agricola del suolo che è rimasto con questa destinazione.
  • Una disciplina più stringente per combattere l’inquinamento dei terreni; nelle aree a vocazione floro-vivaistica, sarà prioritario concordare con le aziende alternative agronomiche ecologiche per la limitazione degli impieghi di pesticidi. Di conseguenza sarà necessario apportare idonee modifiche ai regolamenti d’igiene.
  • L’ulteriore sviluppo delle piste ciclabili all’interno del nostro Comune, anche distinte dall’attuale viabilità urbana, così da rendere veramente gradevole spostarsi in bicicletta e rendere raggiungibile qualsiasi zona del Comune.

TUTELA DELLA BIODIVERSITA’

Una politica di rispetto della natura e dell’ambiente non può essere scollegata dalla tutela degli animali: anche il Comune deve contribuire, nell’ambito delle proprie possibilità, a contrastare il maltrattamento e la violenza sugli animali, in collaborazione con diverse Associazioni che sul territorio si occupano di randagismo, di abbandono degli animali di affezione, di recupero e salvaguardia della fauna selvatica.

Verificare se vi sia la possibilità di prevedere nuove aree verdi da adibire allo sgambamento dei cani.

ACQUA PUBBLICA

L’acqua è uno dei beni comuni fondamentali per la vita e, di conseguenza, la gestione dei servizi deve tornare ad essere pubblica.

POLITICHE SUI RIFIUTI E DISMISSIONE DELL’INCENERITORE

L’inceneritore di proprietà del Cis Spa (che deve rimanere di proprietà dei Comuni di Montale, Agliana Quarrata), potrà continuare ad avere un ruolo solo per un breve periodo: risulterà prioritario lavorare sin da subito per una riconversione dell’impianto. Chiederemo di effettuare una nuova Indagine epidemiologica con lo scopo di verificare se vi siano criticità ambientali e sanitarie.

Ad Agliana la raccolta differenziata aveva raggiunto il 75%, ma con le ultime politiche ambientali deludenti, siamo arrivati al 62% .

Per noi è fondamentale tornare il prima possibile alle percentuali di 5 anni fa e per farlo riteniamo necessaria l’introduzione della tariffa puntuale, calcolata sulle reali quantità di rifiuti conferiti, per premiare i cittadini e le aziende che producono meno rifiuti non riciclabili, da attuarsi unitamente agli altri Comuni della piana.
Inoltre, il Comune di Agliana dovrà continuare ad impegnarsi per contribuire alla riduzione della quantità dei rifiuti favorendo:

  • la diffusione del compostaggio domestico;
  • le fontanelle pubbliche di acqua;
  • promozione di mercatini che consentano lo scambio e il riuso;
  • promozione di prodotti cosiddetti “sfusi” o “alla spina”, venduti cioè senza imballaggio al consumatore
  • Ripristinare e aumentare la raccolta di oli esausti e pile in tutto il territorio Comunale tramite la collaborazione con enti ed associazioni presenti sul territorio.
  • Lotta allo spreco del cibo, favorendo iniziative locali per il recupero e la distribuzione sul territorio.

Infine, proponiamo, per rendere il servizio sempre più vicino al cittadino, la creazione di un’isola ecologica anche nel nostro Comune.

POLITICHE SUL RISPARMIO ENERGETICO E IL RECUPERO DEL PATRIMONIO EDILIZIO

Favorire a livello comunale tutte le buone pratiche (per es. l’introduzione dell’illuminazione pubblica a led) che prevedono l’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili al fine di ottenere una riduzione dei consumi energetici.

Favorire il recupero edilizio, cercando di agevolare le famiglie aglianesi nella ristrutturazione al fine di rendere la propria abitazione efficiente a livello energetico.

INFRASTRUTTURE

La tutela dell’ambiente e del territorio, intesi come beni pubblici comuni, ci portano a negare l’utilità della  terza corsia dell’A11, a sostenere, in alternativa, il raddoppio della linea ferroviaria Firenze-Lucca con la realizzazione di un servizio di collegamento metropolitano su ferro nell’Area Firenze-Prato-Pistoia. Così come ci vede contrari alla realizzazione della nuova pista dell’aeroporto di Peretola che vedrebbe su Agliana un aumento dell’inquinamento acustico molto alto. Mentre è importante raddoppiare e migliorare i collegamenti diretti con l’aeroporto di Pisa.

DECORO URBANO

  • Diverse frazioni del territorio di Agliana sono interessate da una fitta rete di fossi minori e torrenti che provocano ogni anno esondazioni; è necessario moltiplicare le azioni politiche e istituzionali per trovare o sbloccare risorse necessarie per gli interventi di messa in sicurezza del territorio.
  • In alcune frazioni occorre penalizzare l’abbandono incontrollato dei rifiuti e le situazioni di degrado, intervenendo con una maggiore sorveglianza e anche con elementi di arredo urbano. Inoltre sarà prioritario attivarsi per ottenere la licenza gratuita del software gestionale denominato  DECORO URBANO Gestione segnalazioni;
  • Nelle varie frazioni occorre sostenere l’associazionismo spontaneo e le tradizioni, promuovendo eventi che nascono dalla nostra storia e dalle proposte dei cittadini.
  • Riteniamo necessario che il Sindaco affidi ad un Consigliere Comunale una delega di “referente dei cittadini di Ponte dei Bini e Ferruccia”, con l’incarico di seguire con attenzione i diversi problemi di queste due frazioni;
  • Occorre fare un salto di qualità nella manutenzione delle strade e nella pulizia di Agliana: in questo settore è necessario un censimento della situazione, per programmare una serie di manutenzioni ordinarie e straordinarie annuali, definite in base alle risorse disponibili, che permettano la sistemazione e la riqualificazione programmatica di tutte le strade e piazze di Agliana, valorizzando le aree di maggior aggregazione sociale.
  • Riqualificazione del parco di Carabattole, attraverso l’implementazione del servizio di illuminazione e valutando se sia fattibile l’istallazione di un Chiosco per favorire l’aggregazione sociale e scoraggiare atti di piccola criminalità.
  • Sistemazione del Parco Pertini mettendo in sicurezza le sponde, sistemando inoltre le staccionate e tutti i percorsi pedonabili. Si tratta di un parco molto frequentato sia da famiglie e bambini aglianesi sia da molti cittadini dei comuni limitrofi, quindi risulterà necessario promuovere, soprattutto nel periodo primaverile, mercatini a tema lungo i vialetti e nella piazzetta dell’ex cinema.
  • Necessità di migliorare il servizio di pulizia stradale e di svuotatura dei cestini posti in aree pubbliche; sono necessarie anche campagne educative per promuovere l’educazione civica dei cittadini.

 

Annunci