POLITICHE PER IL LAVORO E L’ECONOMIA

Manifesto Lavoro

Nella forte crisi strutturale che stiamo attraversando, le
numerose attività artigianali e commerciali presenti sul territorio devono essere
sostenute con il costante supporto dell’Amministrazione
Comunale.

CENTRO COMMERCIALE NATURALE

L’esistenza del Centro Commerciale Naturale può essere un’opportunità –
anche avvalendosi di finanziamenti regionali – per la realizzazione di uno spazio
più accogliente. E’ necessario:

  • un progetto organico che sia capace di creare un percorso rivolto al commercio e alle famiglie – dal Parco Pertini a Via Magni, attraversando piazza Gramsci e Piazza IV Novembre -;
  • riqualificare l’accesso al Teatro Moderno (anche tramite un miglioramento dell’arredo urbano e della pubblica illuminazione, nonché l’integrazione di una segnaletica particolare in grado di evidenziarne le peculiarità e la vocazione commerciale)

CENTRO STORICO DEL PAESE

Un paese vivo, con un centro in movimento, fornisce maggior possibilità di insediamento di attività commerciali e fornisce anche maggiori possibilità di successo per quest’ultime. Occorre, a tal fine valorizzare il nostro centro storico fornendo possibilità di accesso ai pedoni e di parcheggio ai possibili clienti.

ATTIVITA’ ECONOMICHE

Inoltre, nei limite delle competenze assegnate ai Comuni dalla legge, proponiamo le  seguenti iniziative:

  • Istituzione di uno sportello imprese e piccoli artigiani in cui il Comune si faccia capofila per favorire creazione di consorzi di imprese, creazioni poli di sviluppo, comunione di risorse e di strutture.
  • Consolidamento dei rapporti con i Centri per l’impiego, al fine di individuare percorsi formativi gratuiti rivolti ai giovani per l’apprendimento di arti e mestieri.
  • Studio di fattibilità sulla possibilità di mettere a disposizione dei giovani artigiani, che vogliano iniziare una carriera lavorativa, piccoli spazi a prezzi agevolati per alcuni anni.
  • Istituire tavoli di confronto con i comuni della piana per incentivare la nascita di realtà produttive ad alto valore aggiunto, che portino occupazione.
  • Incentivare le produzioni tipiche locali (ortofrutticole, agricole, vinicole) con particolare attenzione per i prodotti biologici. Negli ultimi anni si è assistito, a livello nazionale, ad un aumento del numero di aziende agricole gestite da giovani: crediamo che questa via possa rappresentare un’interessante inversione di tendenza. Per questa ragione è fondamentale non consumare ulteriormente il territorio che, in questo caso, oltre a costituire un bene fondamentale, assume anche un eventuale valore dal punto di vista economico.

TURISMO

Il nostro Comune non è dotato di bellezze naturali tantomeno di siti storico-artistici: per questo il turismo potrà difficilmente svilupparsi. Ciò nonostante si dovranno incentivare:

  • le attività imprenditoriali legate al benessere e alla qualità della vita, dal turismo sostenibile ai servizi per il tempo libero;
  • l’organizzazione di eventi e mostre per valorizzare le molteplici attività nel settore eno-gastronomico.
Annunci